La raccolta differenziata dei rifiuti a Tarquinia (VT): tracciabilità dei rifiuti.

Lavorare sulla tracciabilità dei rifiuti e fissare al 65%, la raccolta differenziata già dal primo anno di appalto. Erano due gli obiettivi fissati dall’Amministrazione di Tarquinia (VT) – già patrimonio dell’Unesco – per migliorare il piano di raccolta del Comune e al quale la 3IPROGETTI s.r.l. ha lavorato progettando, di concerto con l’Ente, un piano che garantisse di centrarli.

Da anni impegnati nella redazione di progetti, per conto di Enti pubblici, di servizi di raccolta differenziata dei rifiuti e di igiene urbana, la 3IPROGETTI s.r.l. a Tarquinia ha dato particolare attenzione alla completa tracciabilità dei rifiuti differenziati prodotti da tutte le utenze con l’utilizzo di “mini isole ecologiche” da ubicare su tutto il territorio comunale.

Tenendo conto dell’attuale assetto normativo che regola la materia e delle esigenze specifiche manifestate dall’Amministrazione Comunale in ordine agli standard qualitativi richiesti e ai connessi servizi, il progetto, partendo della produzione e della tipologia dei rifiuti prodotti dalle utenze e, vista la curva indicativa della percentuale di raccolta differenziata negli ultimi dieci anni, ha previsto come obiettivo cardine, il raggiungimento della percentuale di raccolta differenziata del 65% del monte rifiuti prodotto, fin dal primo anno di appalto.

Il sistema di raccolta dei rifiuti solidi urbani che la 3IPROGETTI s.r.l. ha scelto per la riorganizzazione dei servizi è scaturito da un’attenta valutazione, fatta di concerto con l’Ente, delle diverse modalità di raccolta differenziata attualmente utilizzate sul territorio nazionale.  Alla fine si è giunti al risultato di estendere la raccolta di prossimità con mini isole ecologiche (attualmente utilizzate nel centro storico della città), per le utenze domestiche (UD) e per alcune utenze non domestiche (UND), a tutto il territorio comunale. La volontà dell’Ente è stata quella di voler tracciare il “conferitore del rifiuto” e indirettamente, la tipologia di rifiuto differenziato conferito.

Questo particolare sistema di raccolta attraverso l’utilizzo di mini isole ecologiche, non rappresenta più una novità nell’orbita delle modalità di raccolta utilizzate su tutto il territorio nazionale in quanto sono moltissimi i Comuni che effettuano la raccolta con postazioni di prossimità (ne esistono diverse tipologie: cassonetti interrati, mini isole ecologiche, cassonetti con “calotta” accessibili attraverso riconoscimento, ecc…) ottenendo ottimi risultati sia in termini di percentuali di raccolta differenziata sia per la qualità del rifiuto differenziato.

Le mini isole ecologiche, consentono inoltre di attivare il tracciamento del conferitore del rifiuto ed eventualmente la “pesatura” del rifiuto conferito. I sistemi di prossimità sono da considerarsi tra quelli maggiormente adatti al raggiungimento dell’obiettivo del passaggio alla tariffa puntuale.

A questo, si aggiunge il sistema di raccolta “porta a porta” dedicato alle utenze non domestiche commerciali (UND) “grandi produttrici” di rifiuti; cioè quelle che producono una elevata quantità di rifiuto, relativamente ad una o più frazioni merceologiche. Per ciascuna tipologia di utenza commerciale, la 3IPROGETTI s.r.l. ha definito le frazioni merceologiche per le quali si prevede la raccolta con il sistema “porta a porta”, in sostituzione del sistema di raccolta di prossimità.

Unitamente ai servizi sopra citati si è proceduto poi alla razionalizzazione di quelli relativi allo spazzamento e di igiene urbana, così come fatto per i servizi di raccolta, è stato strutturato in funzione della vocazione turistica del Comune di Tarquinia e pertanto è stato articolato, in termini temporali, sempre su due periodi, e precisamente:

            •          PERIODO 1  dal 15 settembre -al 15 aprile

            •          PERIODO 2 , dal 16 aprile al 14 settembre.

Il territorio comunale, ai fini del dimensionamento e dell’ottimizzazione dei servizi, è stato suddiviso in zone omogenee, per ciascuna delle quali sono state individuate le modalità, le frequenze di espletamento del servizio, nonché il personale ed i mezzi da impiegare.

Il servizio di spazzamento è stato organizzato prevedendo diverse tipologie di spazzamento e precisamente:

            •          Spazzamento manuale;

            •          Spazzamento meccanizzato;

            •          Spazzamento misto (manuale e meccanizzato).

Inoltre la 3IPROGETTI s.r.l. ha previsto che il soggetto gestore debba svolgere altri importanti servizi necessari a garantire un elevato livello di decoro della città: dalla pulizia delle fontane artistiche, alla pulizia delle spiagge passando per il decespugliamento degli argini stradali, la pulizia dei mercati, la pulizia delle aree adibite a parcheggio nella località Tarquinia Lido e alla gestione del centro di raccolta.

Infine e non ultimo, il soggetto gestore dovrà effettuare un articolata campagna di comunicazione e sensibilizzazione della popolazione che punti al raggiungimento degli obiettivi in termini di percentuale di differenziata e soprattutto di qualità del rifiuto raccolto e conferito agli impianti di valorizzazione. La campagna di comunicazione deve essere rivolta soprattutto alle giovani generazioni con l’intendo di sviluppare una necessaria coscienza ambientale.

La gara per l’affidamento del servizio è stata espletata, i partecipanti dovevano presentare le proprie offerte entro il giorno 7 ottobre 2022.